Pnnr, Ecoter e Impatta: “Troppe dimissioni nella PA: nuovo reclutamento imprescindibile”

Questo deficit di capitale umano va capito e affrontato nel più breve tempo possibile: la PA oggi appare sguarnita

Roma – «In un momento di incertezza per il PNRR, legata alla necessità di accelerarne l’attuazione, emerge un aspetto ancora più delicato. La Pubblica amministrazione, da protagonista nel realizzare il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, vede perdere molte professionalità a causa delle dimissioni volontarie. L’abbandono del ‘posto sicuro’ è figlio della pandemia ed è accompagnato dal sempre meno scarso appeal del lavoro pubblico.

Questo deficit di capitale umano va capito e affrontato nel più breve tempo possibile: la PA oggi appare sguarnita anche per procedure di reclutamento molto arretrate, ed è questo il momento di rinnovarle. La nuova pubblica amministrazione a misura di PNRR va resa subito operativa e per far questo occorre sperimentare nuove modalità di selezione, meno generaliste, più specializzate, che comprendano incentivi. Gli ultimi reclutamenti sono figli dell’emergenza, una modalità che va superata, come va superato il pregiudizio verso l’impiego pubblico, che in Italia (con il 5,3% in rapporto agli abitanti) ha una quota molto bassa rispetto alla media Ocse del 18%.

Senza nuova linfa diventa difficile accelerare l’attuazione del PNRR, tanto meno una sua complicata revisione: abbiamo assegnata la quota di risorse più alta, l’Italia ha il dovere di innovare il più possibile, con una partnership pubblico-privato non legata all’emergenza, ma strutturale». Lo dichiarano Davide D’Arcangelo, vice presidente Impatta e Stefano Di Palma (direttore Ecoter, Istituto di ricerca e progettazione economica e territoriale).

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Liberazione, Regimenti: “25 aprile festa di tutti gli italiani, sia giorno di riconciliazione”

"Alle Fosse Ardeatine abbiamo reso omaggio alle 335 vittime innocenti di una barbarie che non deve tornare mai più"

Nuovo sito del Comune di Latina, la presentazione

Il Comune è orgoglioso di annunciare il lancio del nuovo portale istituzionale, progettato per trasformare l'interazione tra i cittadini

25 aprile, le parole del sindaco di Latina Matilde Celentano

Il discorso del primo cittadino del capoluogo pontino durante la cerimonia Borgo San Michele per ricordare il 25 aprile

Saluto di commiato per il Brigadiere Capo Maurizio Lombardi

Il Sottufficiale ha concluso il periodo di servizio istituzionale, avendo profuso il massimo impegno nel corso dei diversi incarichi

Fondi – Comune interessato a chiedere in locazione Palazzo Caetani: approvata la delibera di giunta

Nelle idee i locali tra Corso Appio Claudio e Piazza Duomo potrebbero diventare un prolungamento del Museo

Stop a violenze e discriminazioni, il rispetto “virale” tra i giovani per vincere la sfida sociale

Plauso unanime per l'iniziativa presentata ieri dalla Regione Lazio. Un progetto rivolto ai giovani che coinvolge famiglie e scuole
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -