Formia Rifiuti Zero approva il bilancio 2023

La società ha avviato un percorso virtuoso improntato ad un cambio di prospettiva nella gestione dei rifiuti valorizzati come risorse

Alla assemblea dei soci del giorno 8 maggio 2024 è stato approvato il bilancio annuale di FRZ relativo al primo anno di gestione dell’amministratore unico dott. Raffaele Rizzo. Il bilancio evidenzia un utile di esercizio pari ad euro 85.636,62. La società ha avviato un percorso virtuoso improntato ad un drastico cambio di prospettiva nella gestione dei rifiuti valorizzati come risorse. Solo dal recupero del vetro, FRZ è riuscita a conseguire un aumento di fatturato per l’anno in corso pari ad euro 95.394. È inoltre migliorata la qualità della raccolta differenziata, che è salita a Formia al 70%. Ciò ha consentito di incrementare il quantitativo di imballaggi in plastica avviati al recupero nei consorzi di filiera e di conseguire un incremento di fatturato pari ad euro 164.424.

Sono inoltre stati tagliati i costi di trasporto dei rifiuti agli impianti di destinazione, essendo questi ultimi a prelevarli dal CCR e ciò ha comportato un risparmio di spesa pari a euro 14.000. Numerose sono state inoltre le iniziative promosse per incrementare il recupero dei rifiuti e a sensibilizzare la popolazione sulla importanza di gestire in maniera sostenibile i rifiuti, come la campagna olio x olio per il recupero degli oli esausti o la campagna Formia Miniera Urbana per il recupero dei rifiuti RAEE, tra le prime a livello nazionale. È stata inoltre avviata la raccolta domiciliare dei rifiuti ingombranti e sono stati installati macchinari per l’erogazione di sacchetti di plastica per le utenze TARI. In attesa della approvazione del regolamento TARIP, è stata anche avviata la distribuzione dei KIT e la sperimentazione di una raccolta con sistemi innovativi mediante una informatizzazione volta a garantire maggiore controllo di gestione anche con l’utilizzo della intelligenza artificiale di aziende leader del settore per l’ottimizzazione del servizio. FRZ ha ripristinato la legalità nella gestione dei rifiuti indifferenziati, in passato conferiti, a costi spropositati, senza affidamento e senza contratto, ad un impianto TM, ora sostituito, conformemente alla normativa, da un impianto TMB. Tale decisione ha avuto strascichi giudiziari che si sono conclusi con una sentenza del Tar Latina, che ha rilevato l’illegalità della precedente gestione del rifiuto indifferenziato, tanto da trasmettere gli atti alla Procura ed alla Corte dei Conti, condannando la controparte alle spese legali. I costi sostenuti da FRZ per assistenza e consulenza legali sono drasticamente diminuiti rispetto agli anni precedenti e sono stati anche parzialmente rimborsati alla società per la vittoria delle spese legali in vari processi. Anche i costi per altri professionisti e per le consulenze (es. commercialista) sono notevolmente diminuiti rispetto agli anni precedenti. FRZ ha anche ripristinato la legalità con riferimento alla detenzione dell’area adibita a centro raccolta rifiuti e sede operativa della società, adoperandosi al fine di farne trasferire la proprietà al Comune di Formia, come poi avvenuto con Decreto del Presidente della Regione Lazio del 02 febbraio 2024 ed ha dato il suo contributo fattivo per far finalmente approvare il regolamento per il corretto funzionamento del centro comunale di raccolta presso l’ex ENAOLI.

Anche sotto il profilo della gestione del personale sono stati effettuati progressi, facendo fruire a tutto il personale le ferie non godute e provvedendo, a seguito di concorsi, ad assunzioni e a graduatorie dalle quali attingere nuove forze di lavoro, anziché ricorrere come in passato a personale reclutato mediante agenzie di somministrazione. FRZ conclude quindi con un bilancio in positivo, sotto vari profili, l’ultimo anno del suo esercizio e continuerà a consolidare e implementare i buoni risultati conseguiti e ad ampliare le sue attività nello scrupoloso rispetto della normativa.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Cori – Seminario di formazione e selezione organizzato dall’Istituto di studi federalisti A. Spinelli

Il Seminario di formazione e di selezione degli studenti di scuola superiore del Lazio è finalizzato al Seminario nazionale di Ventotene

Terracina – Manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, stipulato il contratto

Si è passati infatti da una previsione originaria di poco più di un milione di euro agli attuali oltre 4 milioni di euro

Agricoltura, Righini: “Con nuovo presidente Zelli continueremo a dare le giuste risposte al settore”

"Un ringraziamento ai colleghi della commissione Agricoltura che hanno contribuito ad eleggere un presidente in continuità con la gestione"

Cisterna – Al via i lavori di risanamento delle facciate esterne della scuola di Isolabella

Prevista la raschiatura della vecchia tinta, la stuccatura e la nuova tinteggiatura delle pareti, degli aggetti e dei cornicioni

Sezze – Dal Ministero della Cultura 1,1 milioni di euro per il Monastero delle Clarisse

Il sindaco Lucidi: "A piccoli passi cerchiamo di ottenere risorse per riportare alla luce un bene prezioso per la comunità"

Chiesa di San Giovanni e Santa Maria della Neve, stanziati oltre tre milioni dal Ministero della Cultura

Lavori importanti e necessari per restituire alla comunità due preziosi gioielli del patrimonio storico e culturale di Terracina
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -