Aprilia – Presentato il primo piano Triennale delle opere pubbliche

Illustrato durante la Commissione opere pubbliche il primo piano della giunta Principi per un importo di oltre 81 milioni di euro

Attenzione alle scuole, alla riqualificazione dei parchi, alle periferie, senza dimenticare la manutenzione ordinaria delle strade e l’impegno per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Ieri mattina durante la commissione lavori pubblici, presieduta dal consigliere Vincenzo La Pegna, l’assessore Marco Moroni ha illustrato il primo Piano Triennale delle opere pubbliche della giunta Principi, che si compone di sessantasette interventi in programma da realizzare nel triennio 2024-2026, per un importo complessivo di 81 milioni 042 mila 926.

Durante la seduta, ribadendo l’impegno a intercettare ulteriori forme di finanziamento in particolare per gli interventi che riguardano la riqualificazione delle periferie, il delegato ai lavori pubblici ha rimarcato l’importante lavoro svolto dagli uffici dell’assessorato, che ha permesso di rispettare il cronoprogramma delle opere già finanziate relative ai bandi Pinqua, Pnrr e Rigenerazione Urbana. A breve inoltre gli uffici avanzeranno la richiesta di finanziamento per la ristrutturazione e messa in sicurezza dei ponti di via Riserva Nuova e Torre del Padiglione.

“Nel 2024 – ha sottolineato l’assessore Moroni –  Aprilia apparirà come un cantiere aperto per le realizzazione di tutte le opere incluse all’interno del Piano Triennale delle opere pubbliche e per quelle previste da parte di altri enti, che andranno a realizzare opere strategiche per il nostro territorio, come nel caso della bretella stradale Cisterna- Valmontone, degli interventi già comunicati da parte di E-Distribuzione che prevede il potenziamento di alcune linee e la realizzazione ex novo di 33 cabine e gli interventi programmati da Acqualatina su rete idrica e fognaria con i finanziamenti del Pnrr. Per quanto riguarda l’assessorato, abbiamo rispettato il cronoprogramma delle opere previste da Pnrr e Rigenerazione Urbana. Entro 20 giorni saremo pronti a presentare tutti i progetti esecutivi per quanto riguarda anche il Pinqua. Ieri attraverso una nota della Regione Lazio, abbiamo appreso della possibilità di presentare i progetti utili all’assegnazione anche per l’anno 2024 delle somme relative al fondo ministeriale per la mitigazione del rischio idrogeologico. Presenteremo il progetto per il rifacimento del ponte di via Riserva Nuova, a rischio crollo e per il ponte di via Torre del Padiglione, che era rimasto escluso dalle precedenti richieste di finanziamento”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Calandrini (FdI) “Importante il voto alle europee”

"Le politiche di Bruxelles toccano direttamente i territori", le parole del senatore di Fratelli d'Italia sulle prossime elezioni

Censi (Lega): “Amministrazione spedita verso la prossima stagione balneare”

"Latina e il suo lungomare non sono da meno rispetto ad altre località limitrofe in fatto di fascino, serve solo dar loro nuova linfa"

Gestione parchi e aree giochi, continua il monitoraggio della commissione trasparenza

Nei giorni scorsi il punto sul Parco Cottignoli - Petrucci in Q4 alla presenza della cooperativa il Quadrifoglio

Vincenzo Schettini al D’Annunzio, il Pd chiede l’accesso agli atti

"Un’azione nata da un’esigenza di rispetto per i ragazzi e le ragazze presenti, per i genitori e anche per l’ospite accolto"

Formia – Convocato il consiglio comunale, al centro della seduta l’approvazione del DUP

La seduta in prima convocazione in forma mista fissata per mercoledì 6 marzo, in seconda convocazione per venerdì 8 marzo

Banca d’Italia e Ruspi, M5s:”Il Comune non ha idee”

Ciolfi: «Artisti e associazioni mobilitati online per un loro coinvolgimento. Sarebbe opportuno ascoltarli»
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -