Tragedia in Grecia: 18 migranti sono morti carbonizzati in un incendio

I corpi sono stati trovati nella Tracia, al confine con la Turchia, dove si sono propagate le fiamme del rogo scoppiato 4 giorni prima

Tragedia in Grecia dove 18 migranti sono morti carbonizzati nella foresta di Dadia. I corpi sono stati trovati nella regione della Tracia, al confine con la Turchia, dove si sono propagate le fiamme di un incendio scoppiato quattro giorni prima nei pressi della città portuale di Alexandroupolis. Come riportano i media nazionali, Giannis Artopoios, portavoce dei vigili del fuoco, ha dichiarato che le 18 persone “probabilmente erano entrate irregolarmente nel Paese” dopo aver attraversato il fiume Evros, che confina con la Turchia, e sono morte a causa degli incendi scoppiati negli ultimi giorni.

La polizia greca ha attivato una squadra di riconoscimento delle vittime e ha iniziato a indagare sull’accaduto. Nella zona diversi centri abitati sono stati evacuati a causa della vicinanza delle fiamme, alimentate dalle alte temperature, dalla siccità e dai forti venti. 

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Somalia, autobomba esplode davanti ad un affollato bar: almeno 9 morti

Sotto accusa i terroristi del gruppo radicale Shebab. L'attacco in un locale a Mogadiscio durante la finale degli Europei

Giallo nelle Filippine: marito, moglie e nuora trovati morti in hotel. I corpi legati e imbavagliati

Le immagini della videosorveglianza hanno immortalato un uomo incappucciato che usciva dalla stanza delle vittime

Usa, lasciano il figlioletto in auto: lui trova una pistola e si spara. Muore bimbo di 2 anni

Il dramma in un parcheggio di un centro commerciale nella città di Douglas. I genitori erano andati a comprare dei fuochi d’artificio

Sudafrica, scende dall’auto per fotografare gli elefanti ma viene attaccato: muore turista

La vittima è un 43enne spagnolo che si trovava nel Parco nazionale di Pilanesberg insieme alla fidanzata e altre due donne

Shock in Inghilterra, lega tre donne e le uccide a colpi di balestra: caccia al giovane killer

Londra - Uccise una mamma e le sue due figlie. L'assassino sarebbe un 26enne, ex fidanzato della vittima più giovane

Orrore in Messico, trovati 9 cadavere smembrati: sul caso l’ombra della guerra tra bande rivali

Si pensa ad un conflitto tra bande per il controllo del territorio e del narcotraffico con l'intenzione di mandare un messaggio intimidatorio
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -