Teatro D’Annunzio, con più di 3mila presenze si chiude la stagione in abbonamento

Tre eventi in programma fuori abbonamento: due appuntamenti con Edoardo Leo e uno spettacolo con Francesco Chicchella

Con lo spettacolo “Il caso Jekyll” andato in scena al teatro D’Annunzio domenica 5 maggio, si è chiusa la stagione teatrale 2023-2024 in abbonamento, organizzata dall’amministrazione comunale e dall’Atcl, circuito multidisciplinare del Lazio sostenuto dal Ministero della Cultura e dalla Regione Lazio. Restano tre eventi in programma, fuori abbonamento: due appuntamenti con Edoardo Leo che porta in scena “Ti racconto una storia” i giorni 10 maggio e 29 maggio e uno spettacolo con Francesco Chicchella, “Bis!”, previsto per il 18 maggio.

“La prima stagione teatrale dopo sette anni di stop – dichiara Matilde Celentano, Sindaco di Latina – ha restituito alla città una rinascita culturale di cui si sentiva la mancanza da tempo. I numeri della stagione teatrale sono un segnale positivo: 162 abbonamenti, 2051 biglietti staccati e 3347 presenze totali. Un cartellone che ha appassionato il pubblico, pensato per coinvolgere un target diverso di persone: dalla prosa impegnativa, alla commedia brillante, passando per il genere crime e il teatro popolare. La stagione si è aperta l’ultimo giorno di novembre con “La vita davanti a sé”, con Silvio Orlando, ed ha coinvolto il pubblico per sei mesi con otto spettacoli, regalando emozioni e, soprattutto, trasformando di nuovo il teatro nel cuore della città. Segno di una scommessa vinta, di una scelta che ha saputo intercettare le aspettative del pubblico con ottimi risultati. La nostra amministrazione ha faticato molto per trovare le risorse necessarie, ma ha voluto da subito organizzare il cartellone per realizzare una stagione in abbonamento all’altezza, di cui i cittadini sentivano la mancanza. Gli otto spettacoli andati in scena sono stati un momento di incontro e di condivisione, su cui ho voluto personalmente scommettere e che ho seguito, spettacolo dopo spettacolo, con particolare interesse. Ringrazio l’Atcl per quanto fatto fino ad ora: siamo già a lavoro per organizzare la stagione teatrale per il prossimo anno”.

“Riappropriarsi di un teatro è sempre una grande emozione, un ritorno a un luogo intriso di storie, emozioni e ricordi che sono il cuore pulsante di una comunità – afferma Isabella Di Cola, direttrice artistica -. Come sosteneva Paolo Grassi, il teatro è un diritto e un dovere per tutti, un elemento essenziale per la vita della città che a sua volta ha bisogno dell’energia vitale dei suoi cittadini. La prima stagione in abbonamento del teatro D’Annunzio, dopo la sua riapertura, è stata concepita in una virtuosa collaborazione con il sindaco Celentano, con l’obiettivo di celebrare l’eccellenza artistica e la pluralità dei codici espressivi. Il risultato è stato accolto e partecipato con grande entusiasmo dal pubblico, che ha evidentemente riconosciuto e apprezzato l’impegno condiviso del Comune e di ATCL. Ma le sorprese non finiscono qui: siamo già al lavoro per progettare la prossima stagione, che promette di lasciare un segno ancor più profondo nella vita culturale della città di Latina e nel cuore dei suoi spettatori”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Week end di musica per “Novecento. Un secolo da scoprire”: il programma

Questa settimana due gli spettacoli che si terranno presso l'arena del Museo Cambellotti con programmi molti diversi

“Cisterna 1944”, la presentazione del libro che celebra gli 80 anni della liberazione della città

il libro è anche un tributo al sacrificio e alla tenace resilienza di un’intera comunità che ha sopportato indicibili patimenti e lutti

Il potere della fotografia e il sogno di una bambina divenuto realtà: Veruschka Baudo si racconta

Da bambina voleva fotografare le top degli anni '80 e '90. Oggi è una pluripremiata fotografa ritrattista che colleziona successi

Maggio Sermonetano: domenica protagonisti i bambini e le musiche del sud Italia

Dalla mattina ci sarà l’apertura delle mostre d’arte alla Loggia dei mercanti, chiesa di San Michele Arcangelo nelle vie del paese

Amazon sceglie Sperlonga per “Regina del Sud”, la nuova serie targata Lux Vide

Piena soddisfazione per la Latina Film Commission, che ancora una volta riesce a mettere a segno un colpo vincente per la provincia pontina

Reading Party, domenica nello spazio LatinadAmare l’evento di Letture Agonistiche

Dalle ore 17 l'appuntamento per gli amanti dei libri: aree tematiche e due ore a disposizione da dedicare alla lettura
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -