“L’Approdo del 1550”: grande successo per l’evento

Un evento condiviso e vissuto dai cittadini di Nettuno con profondo slancio e sincera emozione, una dichiarazione di unità

“A nome della Associazione La Stella del Mare, desidero esprimere sinceri ringraziamenti a tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito alla realizzazione dell’Evento dell’Approdo rappresentato nella nostra città domenica 5 maggio, un evento che rimarrà a lungo nella memoria e nei cuori dei nettunesi e dei numerosi turisti”. Questo il commento di Gianfranco Rabini.

Un evento condiviso e vissuto dai cittadini di Nettuno con profondo slancio e sincera emozione, una dichiarazione di unità, un sentire comune di amore verso la Madonna delle Grazie. La rievocazione dell’Approdo ha un portato non solo storico, culturale, sociale e turistico ma anche religioso e rappresenta un arricchimento della nostra tradizione popolare, un atto di fede e di amore verso la Madonna dei nettunesi. “Sedeva graziosa sul caro naviglio, la madre col figlio che intatta portò” e ancora “Correva la nave d’Italia le sponde quand’ecco sull’onde Nettuno spuntò”. In queste poche strofe del canto popolare nettunese che sembrano scaturite dalla penna del sommo poeta è racchiusa tutta la storia che abbiamo rivissuto domenica scorsa, perché il nostro è stato un appuntamento con la storia, con la tradizione tramandataci dai nostri progenitori e noi, come loro, siamo stati lì, su quella stessa spiaggia ad attendere l’arrivo dal mare dell’imbarcazione recante la statua della nostra Madonna. La rappresentazione storica che ha fatto da spettacolare coreografia all’evento dell’Approdo è stata resa possibile grazie ad un lavoro di squadra degli associati della Stella del Mare che con costanza, sacrificio e professionalità hanno saputo dirigere una grande macchina organizzativa.

“Ringrazio con profondo affetto la Comunità dei Padri Passionisti ed in particolare il rettore Padre Pasquale Gravante che ci ha sostenuto nella realizzazione dell’evento; desidero altresì esprimere sinceri e sentiti ringraziamenti alla Commissione Straordinaria del Comune di Nettuno ed in modo particolare al commissario Dott. Antonio Reppucci, che hanno patrocinato e contribuito al finanziamento dell’Evento, credendo nella validità del nostro progetto; un sentito ringraziamento alla dirigente dell’Area Turismo Dott.ssa Lusena Elena ed al suo ufficio. Ancora desidero ringraziare la Banca di Credito Cooperativo di Nettuno, sempre in prima fila negli appuntamenti culturali più importati della città, per il sostegno economico dato alla nostra manifestazione; la Polizia Urbana nella persona del comandante Rizzo Albino; l’UTTAT – Ufficio Tecnico Territoriale Armamenti Terrestri di Nettuno nella persona del Colonnello Dario Porfidia; la Polizia di Stato; la Capitaneria di Porto di Anzio; la Marina di Nettuno S.p.A.; il Cantiere Navale Marina di Nettuno S.r.l. nella persona di Umberto Pineschi; il Circolo Velico Yacth Club di Taveri Valerio; L’Associazione Voga Veneta nella persona di Taurelli Nando; il Circolo Mare Cretarossa; l’Associazione Diportisti Nettunesi Il Delfino; il Circolo Aereo-Nautica; Colarossi Nicola, Tulli Renzo, Niccolucci Marco e Antonio Cianfriglia; il Circolo Sommozzatori Tridente Sub Nettuno; Le scuole Angelo Castellani e Salvo d’Acquisto di Nettuno; gli Istituti Liceo Artistico Pablo Picasso di Anzio e l’Apicio-Colonna Gatti di Anzio-Nettuno; gli Stabilimenti Balneari Salus e Le Sirene; le Antiche Fiorerie Imbiscuso; l’azienda di floricoltura Saracino Giuseppe; la Federazione Regionale delle Manifestazioni Storiche del Lazio; le città di Anzio, Priverno, Norma, Subiaco e Roccantica che ci hanno onorato della loro presenza.

Un grazie sentito ed affettuoso va a tutti gli associati, ai coordinatori dei gruppi, alle persone addette alla Sartoria, alla Costumeria, a tutto il Consiglio Direttivo, persone tutte che instancabilmente hanno operato per la buona riuscita dell’Evento. Ringrazio ancora tutti coloro che hanno sostenuto La Stella del Mare nell’affrontare uno sforzo economico importante. Ringrazio infine gli abitanti di questa generosa e meravigliosa terra che ci hanno sostenuto e creduto in noi”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Il Festival Diocesano di Musica Sacra si ferma a Lanuvio e Anzio

La rassegna ideata dall’Accademia Filarmonica Europea in collaborazione con la Diocesi di Albano prosegue il tour

“Gli Allievi nel Giardino”: un concerto in ricordo di Cristina Cimagalli

"Vi saranno sorrisi da ricambiare, ma tutti riuniti sotto un unico pensiero, un solo ricordo, quello di una grande insegnante"

Premio Monna Oliva per le olive da tavola, al Lazio il numero maggiore di riconoscimenti

Grande successo a Roma per la decima edizione dell'evento: in tutto 50 le medaglie assegnate, di cui 26 d’argento e 21 d’oro

Marruzzella di Fondi tra i protagonisti del Pizza Village di Napoli

Giuseppe Terracciano pronto a conquistare i visitatori del più importante evento di settore al mondo con la Ciurilla

A Borgo Montenero la prima edizione della Sagra dello zucchino

L’evento in programma dal 31 maggio al 2 giugno bagna la lunga estate alle porte di San Felice Circeo con il Montenero Summer Village

Infiorata Corpus Domini a Fondi: appuntamento domenica 2 giugno

Questo evento annuale è un’occasione imperdibile per ammirare straordinarie opere d'arte floreali, espressione di fede e bellezza
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -