San Felice – Si insedia l’amministrazione Di Cosimo, ieri il primo consiglio comunale

Si è insediata ieri, col primo consiglio comunale, la nuova giunta di San Felice Circeo, presieduta dal sindaco Monia Di Cosimo

“L’azione amministrativa sarà in continuità con quella della precedente squadra di governo. Di sicuro presteremo particolare attenzione alla manutenzione delle opere pubbliche, alle infrastrutture, ai lavori pubblici e alle opere di urbanizzazione primaria e secondaria. Inoltre, è nostra intenzione lavorare con una squadra ampia, perché il nostro punto di forza è sempre stato quello di agire come una squadra e non come singoli”.

Queste le dichiarazioni del neo sindaco di San Felice Circeo, Monia Di Cosimo, ieri mattina durante il primo consiglio comunale della nuova amministrazione: “Nessuno di noi – ha proseguito il sindaco – è stato legato unicamente alla propria delega, ma abbiamo sempre lavorato in modo collegiale senza alcuna distinzione fra consiglieri e assessori”.

Come ogni primo consiglio comunale che si rispetti, l’assemblea ha proceduto alla elezione del presidente del Consiglio Comunale, Marco Di Prospero, e del vicepresidente, Michela Magrelli.

ASSESSORI E DELEGHE

Dopo di che il sindaco ha comunicato quali sono gli assessori che fanno parte della squadra di governo, e le relative deleghe: Luigi Di Somma (Politiche agricole ed Eventi), Fabio Beccari (Servizi Tecnologici), Felice Capponi (Sport e Pubblica Istruzione), Francesca Mastracci (Urbanistica e Tutela Ambientale), Carmina Nuzzo (Politiche sociali, Anagrafe, Agricoltura), Rita Rossetto (Sportello unico attività produttive), Vincenzo Cerasoli (Urbanistica), Michela Magrelli (Politiche della casa, Edilizia), Giuseppe Schiboni (Progetti speciali di alta valenza territoriale), Marco Di Prospero (Anagrafe, Vigili urbani, Protezione civile, Matrimoni), Eugenio Di Cosimo (Sanità), Vittorio Lucci (Parchi e giardini, Rapporti con il Consorzio di Bonifica), Giuseppe Federici (Demanio), Luigi Anastasia (Politiche del Mare), Giovanni Aquino (Agricoltura), Samantha Coppola (Politiche Giovanili), Angelo Guattari (Beni Culturali), Luciano Magnanti (Servizi Tecnologici), Sarkis Zerunian (Progetti speciali di alta valenza territoriale), Fabrizio Vittori (Politiche della sicurezza).

Per quanto riguarda la giunta, che conterà anche su incarichi esterni i nomi sono oltre al sindaco: Luigi Di Somma (vicesindaco), Fabio Beccari (assessore esterno), Felice Capponi (assessore esterno), Francesca Mastracci.

Non solo. Il messaggio che è stato lanciato è che la compagine cambierà, e molto, nel corso dei mesi e degli anni per dare modo a tutti di fare esperienza amministrativa all’interno di quest’organo collegiale.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Progetto “Scuole sicure”: telecamere, controlli e lezioni di prevenzione con i fondi del Ministero

Sermoneta - L’ampliamento del sistema di videosorveglianza di Sicurezza Urbana è stato integrato con quello già esistente

Patti di collaborazione fermi e nessun coordinamento: la denuncia di Lbc

"Non solo non esiste una specifica delega assessorile che se ne occupi ma non c’è neppure una chiara volontà"

Sermoneta – Lina Mammaro si presenta alla cittadinanza

Sono intervenuti anche il candidato sindaco Giuseppina Giovannoli ed altri candidati al consiglio comunale nella lista “Per Sermoneta”

Partecipazione e il bene comune: parole d’ordine per “Insieme per Sermoneta”

"Una politica che affronta la complessità dei cambiamenti con coraggio e competenza", la proposta elettorale

Terracina – Alleanza Verdi Sinistra presenta i candidati al Parlamento europeo, successo per l’evento

Presso l'Open Art Café il lancio dei candidati portati da Europa Verde Massimiliano Smeriglio, Paola Bernasconi e Luca Boccoli

Zes unica e zone cuscinetto, Adinolfi: “I ritardi non aiutano le aziende italiane”

L'eurodeputato della Lega: "Si tutelino le zone cuscinetto e si proceda spediti con l’istituzione di Roma Capitale"
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -