Omicidio a Suio, Miriam Mignano conferma la ricostruzione fornita da Molinaro

La donna ha spiegato agli inquirenti che il carabiniere si sarebbe difeso dalle minacce di Fidaleo armato di una spranga di ferro

Colpo di scena nelle indagini sul delitto di Suio Terme costato la vita a Giovanni Fidaleo, titolare della struttura alberghiera, e il ferimento di Miriam Mignano, entrambi colpiti dai colpi di pistola sparati da Giuseppe Molinaro, il carabiniere che poi si è andato a costituire e che attualmente si trova ancora in carcere. Ieri mattina gli inquirenti hanno potuto interrogare proprio la 31enne, ricoverata al “Gemelli” di Roma dopo le due operazioni subite per le ferite riportate dai colpi inferti.

La donna, stando alle indiscrezioni, avrebbe in larga parte confermato le ricostruzioni fornite da Giuseppe Molinaro. Un colloquio lungo quello dei carabinieri con la 31enne, con il contenuto secretato su disposizione della pm titolare delle indagini, Chiara D’Orefice, nell’attesa di confrontarle con quelle dello stesso Molinaro. Ma quello che è trapelato lascia pensare che la Mignano abbia confermato le tesi del carabiniere. Entrambi avrebbero raggiunto la struttura alberghiera di Suio Terme proprio per avere un confronto con Fidaleo. Sarebbero arrivati con due macchine diverse, con la sua Ford Focus Molinaro, con una macchina prestata da un amico la Mignano.

Una volta visti i due, Fidaleo avrebbe iniziato a minacciare il carabiniere con una spranga di ferro poi ritrovata sul luogo del delitto e repertata. Nella colluttazione che ne sarebbe sorta, Molinaro si sarebbe sentito in pericolo, avrebbe estratto dalla fondina la sua pistola d’ordinanza e sarebbe riuscito a caricarla per poi rivolgerla verso Fidaleo e iniziare a colpire. I due colpi inferti ai danni di Miriam Mignano sarebbero stati, quindi, frutto di un intervento della stessa donna che si sarebbe messa in mezzo a cercare di far da paciere.

Sull’interrogatorio della 31enne sono emerse solo alcune indiscrezioni in base alle quali la ragazza sembra aver confermato almeno in parte la versione del carabiniere, che aveva spiegato agli investigatori di aver avuto quel giorno un appuntamento con lei e che entrambi avevano raggiunto l’albergo di Suio con auto diverse. Dovevano chiarirsi ed avere probabilmente anche un chiarimento con il direttore dell’hotel in cui la donna aveva lavorato. Poi, gli spari dall’arma di ordinanza di Molinaro.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Minaccia l’ex e i familiari perché non accetta la fine della relazione: arrestato un 23enne

Cisterna - L'uomo rintracciato presso la sua abitazione, tentava invano di sottrarsi ai Carabinieri nascondendosi all’interno di un armadio

Priverno – Incidente della notte a causa dell’asfalto bagnato: ferita una 21enne di Roccagorga

La donna mentre stava guidando, a causa delle avverse condizioni atmosferiche, ha perso il controllo dell’autovettura

Anni di violenze verso la ex e la minaccia di togliersi la vita con i figli: arrestato

Latina - L'uomo è stato arrestato dopo aver minacciato di schiantarsi con l'auto con a bordo i figli avuti con l'ex

Morti sul lavoro, nel primo mese del 2024 già 45 vittime: crescono le denunce di infortunio

Il report dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro e Ambiente Vega Engineering. Il settore delle costruzioni quello più colpito

Trovato in casa della madre nonostante il divieto, in manette un 54enne

Priverno - Secondo le ricostruzioni dei Carabinieri l'uomo avrebbe violato il provvedimento 4 volte nel mese di febbraio

Spaccio e rapporti con la criminalità organizzata, scattano due misure di sorveglianza speciale

Indagine portata avanti dai poliziotti del Commissariato di Gaeta, in collaborazione con la sezione della Divisione Polizia Anticrimine
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -