Iran, uccisa perché indossava male il velo: la polizia spara sui manifestanti

La polizia antisommossa ha aperto il fuoco e lanciato gas lacrimogeni per reprimere le proteste durante le esequie della giovane

Iran, una 22enne è stata massacrata e uccisa di botte perché non aveva indossato bene il velo islamico, l’hijab. Al suo funerale una folla di manifestanti in lutto. Ma la polizia antisommossa ha aperto il fuoco e lanciato gas lacrimogeni per reprimere le proteste durante le esequie della giovane. Negli scontri sono rimaste ferite circa trenta persone, alcune anche gravemente.

La ricostruzione

Secondo la stampa nazionale, Mahsa Amini – questo il nome della 22enne curda deceduta -, ha perso la vita tre giorni dopo essere stata arrestata e picchiata a morte dalla polizia. Sulle circostanze in cui la giovane donna è morta, ci sono ancora molti punti oscuri: nei rapporti ufficiali è scritto che la 22enne soffrisse di epilessia, ma la famiglia sostiene che non sia vero, e che la giovane sia stata invece massacrata dalla polizia. Anche Amnesty International ha chiesto un’indagine sul decesso.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Orrore in Francia, rapisce e uccide la figlia della compagna: la bimba aveva solo 6 anni

Prima di sparire con la figliastra, il 42enne ha ferito anche la compagna con un coltello. L'uomo era già noto alla giustizia

Messico, furgone nel fiume dopo una festa: strage di studenti. 7 giovani morti annegati

Veracruz - I ragazzi sono rimasti intrappolati nell'abitacolo e sono morti per annegamento: avevano tutti tra i 21 e 1 22 anni

Germania, uomo uccide madre e figlio e poi si spara. Feriti gravemente anche moglie e figlia

Una strage familiare che ha sconvolto il Paese. Ora la moglie e la figlia sono in ospedale e lottano tra la vita e la morte

Somalia, autobomba esplode davanti ad un affollato bar: almeno 9 morti

Sotto accusa i terroristi del gruppo radicale Shebab. L'attacco in un locale a Mogadiscio durante la finale degli Europei

Giallo nelle Filippine: marito, moglie e nuora trovati morti in hotel. I corpi legati e imbavagliati

Le immagini della videosorveglianza hanno immortalato un uomo incappucciato che usciva dalla stanza delle vittime

Usa, lasciano il figlioletto in auto: lui trova una pistola e si spara. Muore bimbo di 2 anni

Il dramma in un parcheggio di un centro commerciale nella città di Douglas. I genitori erano andati a comprare dei fuochi d’artificio
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -