“Il Reddito di Cittadinanza ha fallito”, l’affondo di Ugl Lazio

“Auspichiamo che questa nuova amministrazione regionale sia sensibile alle politiche del lavoro perché ci aspettiamo una riforma”

Il Reddito di Cittadinanza, così come impostato, ha purtroppo fallito il proprio obiettivo: sostenere il reddito fino al reinserimento nel mondo del lavoro. I ritardi nell’attuazione del programma Gol, sono stati evidenti. – Ugl Lazio interviene così sul tema con una nota.

Qualche dato: i centri per l’impiego hanno preso in carico circa 170 mila percettori del Reddito di Cittadinanza nel Lazio, di questi il 53% donne e 47% uomini: una vasta fetta riguarda la fascia d’età 18-29 nell’area di centro, oltre il 33% (per la fascia 30-35 il 13%): la nuova formula del Mia, misura di inclusione attiva, ha l’obiettivo di spostare il perno dalla sfera assistenzialista alla funzione di supporto alle politiche attive del lavoro, aiutando quindi i disoccupati a trovare un impiego.

“La fascia più giovane – sottolinea il Segretario regionale UGL Lazio Armando Valiani – può avere un impatto importante per la fascia più giovane può intraprendere un percorso di formazione e riqualificazione per il ricollocamento. Bene il sostegno a chi ha bisogno ma chi può essere ricollocato sia formato nella maniera più giusta.

Auspichiamo che questa nuova amministrazione regionale sia sensibile alle politiche del lavoro perché ci aspettiamo una riforma delle politiche attive e dei centri per l’impiego per una vera politica di riqualificazione delle competenze”.

L’UGL da tempo evidenzia la necessità di una vera riforma dei C.P.I., dando sin da subito la disponibilità ad aprire dei Tavoli tematici per orientare alla Domanda i servizi per l’impiego, cioè alle esigenze delle imprese.

Bisogna finalmente avviare la concreta e quotidiana sinergia fra strutture pubbliche e private operanti sul mercato del lavoro.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Terracina – Collegamenti con le isole: la maggioranza risponde a Di Sauro

"Da subito ci siamo mossi per impedire che il nostro porto venisse escluso dal trasporto merci per le isole"

Turismo, Palazzo: “Congratulazioni a nuovi vertici Enit, pronti a collaborare”

"Forte del supporto del Ministero del Turismo, si prospetta un futuro di pieno rilancio del turismo in Italia e nella nostra regione"

Sanità, rinnovato accordo per mille euro al mese ai medici di pronto soccorso

Il provvedimento è frutto di un accordo tra la Direzione Salute e Integrazione sociosanitaria e le organizzazioni sindacali

Agricoltura, stanziati 150mila euro per lotta biologica a cimice asiatica e moscerino dei piccoli frutti

Il provvedimento affida all'Agenzia regionale per lo Sviluppo e l'Innovazione dell'Agricoltura l'attivazione e la gestione dei progetti

Rete dei musei, a Piana delle Orme la firma del protocollo d’intesa

"La Rete dei musei ci dà un’ulteriore carica per affrontare l’audizione al Ministero della Cultura per la Capitale Italiana della cultura"

Regione – Carceri, Regimenti: “Investire nel reinserimento sociale dei detenuti”

"Il carcere non può essere solo uno strumento di punizione, ma deve avere come scopo primario quello di reinserire il colpevole nella società"
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -