Giornata della Legalità, in territorio pontino torna la teca contenente i resti della Quarto Savona 15

L'automobile rappresenta un monito perenne per non dimenticare la strage di Capaci e tutte le vittime innocenti delle mafie

Venerdì 10 maggio, in piazza Garibaldi a Terracina, avrà luogo l’evento” Io Donna, Io Mamma, Noi CAPACI”, una giornata della legalità per commemorare le vittime delle stragi di mafia e celebrare la figura della mamma, in occasione della settimana in cui ne ricorre la tradizionale festa. L’evento, organizzato dall’Associazione Nazionale Polizia di Stato – Sezione di Terracina in collaborazione con il Centro Nazionale Sportivo LIBERTAS di Latina con il Patrocinio del Comune di Terracina, porterà sul territorio cittadino la teca che custodisce i resti  della “Quarto Savona 15” , la Croma blindata su cui viaggiavano gli uomini della scorta di Giovanni Falcone: Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo e  che sarà esposta durante tutto l’arco della giornata.

Si tratta di un ritorno sul territorio Pontino, la prima esposizione infatti risale al novembre del 2019, quando la “Quarto Savona 15” fece tappa a Latina. A rimuovere il telo che copre la Teca ci sarà come di consueto Tina Montinaro, vedova del caposcorta Antonio, in una cerimonia ufficiale che avrà luogo alla presenza della cittadinanza, delle Autorità Provinciali e di una rappresentanza del personale della Polizia di Stato. Durante l’evento saranno inoltre presenti in Piazza anche la Lamborghini della Polizia di Stato e il Camper Azzurro della Polizia Stradale, una vera e propria aula itinerante dotata di una sala multimediale in cui gli agenti della Polizia Stradale saranno a disposizione dei cittadini ed in particolare dei più piccoli per promuovere la cultura della guida sicura attraverso strumenti interattivi.

Obiettivo della “Giornata della legalità” è quello di raccontare la storia di chi viaggiava su quell’auto, i ragazzi della “Quarto Savona 15” (nome in codice della scorta), la storia di un viaggio, quello della croma blindata che il 23 maggio 1992, colpita in pieno dalla deflagrazione del tritolo, fu ritrovata nel tardo pomeriggio di quel giorno distrutta in un uliveto a diverse centinaia di metri di distanza dal luogo dell’attentato. La storia di questo viaggio è la storia di un percorso che non finisce sotto il tritolo ma che continua ancora oggi grazie all’impegno della Polizia di Stato e di Tina  Montinaro, che ha permesso a quell’auto di non fermarsi, ma di percorrere ulteriori chilometri in tutto il Paese per affermare il valore della memoria e dell’impegno contro la criminalità organizzata. 

”La Quarto Savona Quindici” rappresenta un monito perenne per non dimenticare la strage di Capaci e tutte le vittime innocenti delle mafie. L’evento terminerà in serata, quando presso la Chiesa di Santissimo Salvatore, antistante la Piazza,  alle ore 19.00 avrà luogo il “Gran Concerto della Banda Musicale” città di  Terracina, cui sarà invitata a partecipare tutta la cittadinanza.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Terracina – Manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, stipulato il contratto

Si è passati infatti da una previsione originaria di poco più di un milione di euro agli attuali oltre 4 milioni di euro

Agricoltura, Righini: “Con nuovo presidente Zelli continueremo a dare le giuste risposte al settore”

"Un ringraziamento ai colleghi della commissione Agricoltura che hanno contribuito ad eleggere un presidente in continuità con la gestione"

Cisterna – Al via i lavori di risanamento delle facciate esterne della scuola di Isolabella

Prevista la raschiatura della vecchia tinta, la stuccatura e la nuova tinteggiatura delle pareti, degli aggetti e dei cornicioni

Sezze – Dal Ministero della Cultura 1,1 milioni di euro per il Monastero delle Clarisse

Il sindaco Lucidi: "A piccoli passi cerchiamo di ottenere risorse per riportare alla luce un bene prezioso per la comunità"

Chiesa di San Giovanni e Santa Maria della Neve, stanziati oltre tre milioni dal Ministero della Cultura

Lavori importanti e necessari per restituire alla comunità due preziosi gioielli del patrimonio storico e culturale di Terracina

Latina – Piscina scoperta, ultimati i lavori del Comune

Manutenzione straordinaria in corso da parte del gestore, finalizzati a rendere autonomo l’impianto natatorio esterno
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -