Calandrini all’attacco di Acqualatina: “Intollerabile l’aumento delle tariffe”

"Nonostante il pessimo servizio e la dispersione idrica, per i cittadini è arrivata la beffa dall’aumento delle tariffe deciso dai sindaci"

“In piena emergenza idrica, con il servizio che registra frequenti interruzioni, la dispersione dell’acqua in provincia di Latina risulta tra le più alte a livello nazionale. In questo scenario drammatico, per i cittadini è arrivata un’ulteriore beffa rappresentata dall’aumento delle tariffe decise dai sindaci dell’EGATO 4”. Questo quanto affermato, in una nota, dal senatore di Fratelli d’Italia Nicola Calandrini.

“Su questa situazione controversa – continua Calandrini – ho chiesto l’intervento dei ministri delle Infrastrutture, della Transizione Ecologica e dello Sviluppo Economico, tramite un’interrogazione depositata in Senato e preparata con il supporto del dipartimento “Economia e finanze” di Fratelli d’Italia della provincia di Latina, guidato da Stefano Cicerone.

Penso sia necessario che Giovannini, Cingolani e Giorgetti chiariscano, ciascuno per le proprie competenze, come mai la rete idrica della provincia di Latina è un autentico colabrodo. È necessario inoltre fare luce sulla gestione del servizio di Acqualatina rispetto a quelli che sono gli accordi con l’ATO4 e il piano industriale, verificando gli interventi eseguiti. Infine è opportuno accertare la correttezza delle decisioni assunte dalla conferenza dei sindaci senza il coinvolgimento dei rispettivi consigli comunali”.

“Non bisogna dimenticare – conclude il senatore di FdI – che le vittime di questo sistema sono i cittadini che si trovano alle prese con bollette più alte: è necessario un intervento affinché siano pensate agevolazioni per aziende, famiglie e soggetti fragili che non possono farsi carico degli aumenti. Anche di questo chiederò conto ai membri del Governo, dai quali mi aspetto risposte che vadano incontro agli utenti”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

“Attacco strumentale contro Di Cocco”, la maggioranza fa quadrato

"Ancora una volta gli esponenti dell’opposizione sembrano aver dimenticato la loro gestione amministrativa"

Legge sull’autonomia differenziata, Lbc aderisce al comitato promotore per il referendum

"Servono 500mila firme in tutta Italia entro il 30 settembre, ma l’obiettivo del comitato è più ambizioso"

Valletta (Lega): “Sulla sicurezza serve un colpo di reni con videosorveglianza in centro”

Il consigliere comunale e capogruppo della Lega, Vincenzo Valletta, interviene a seguito del furto avvenuto nei giorni scorsi in Piazza

Intelligenza Artificiale, l’intervento di Catani (Udc) sulla mozione

"La mozione in maniera lungimirante pone l’accento sulla necessità di istituire un apposito registro degli algoritmi e delle tecnologie"

Impianto biogas a Borgo Carso, il Tar accoglie il ricorso della ditta

Respinto il tentativo del Comune di annullare in autotutela il permesso a costruire. L'attacco della capogruppo M5S Ciolfi

Autonomia Differenziata, a Latina per il si al referendum per l’abrogazione della legge

Oggi in Corso della Repubblica 169, a partire dalle ore 18:30, il gazebo unitario di tutte le sigle aderenti per il varo della raccolta firme
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -