Apre il dormitorio invernale, 60 posti letto disponibili da questa sera

L'assessore Nasso: "Da questa sera la tensostruttura situata nell’arena Prampolini sarà a disposizione di chiunque ne abbia bisogno"

Sarà operativo a partire da questa sera il dormitorio invernale, situato nella tensostruttura dell’arena Prampolini, con accesso dal lato destro dello stadio Francioni. Ci sarà posto per 60 persone che potranno trovare riparo dalle fredde temperature di questi giorni per la notte.

“Ringrazio la Croce Rossa, che si è occupata dell’allestimento della struttura, e la cooperativa Astrolabio che avrà invece il compito della gestione del dormitorio – dichiara il Sindaco di Latina Matilde Celentano -. Sei operatori lavoreranno affiancati da volontari che si alterneranno seguendo dei turni, per garantire la migliore assistenza agli ospiti. Il servizio sarà attivo fino al 31 marzo, tutti i giorni dalle ore 19 alle ore 9. Chi arriverà verrà accolto, identificato e accompagnato ad usufruire delle docce nella struttura adiacente all’impianto di basket denominato Palaceci. Agli ospiti, inoltre, verrà offerta una bevanda calda la sera prima di andare a dormire e la colazione la mattina. Questo servizio, pensato per le fredde temperature invernali, si aggiunge a quello attivo tutto l’anno del dormitorio di via Villafranca che è stato recentemente oggetto di un restyling ad opera dell’amministrazione comunale. A quattro donne, inoltre, abbiamo offerto un alloggio temporaneo nell’ambito di un progetto di reinserimento sociale e lavorativo che prevede un percorso di vita indipendente”.

Le dichiarazioni dell’assessore Nasso

“Abbiamo aperto il dormitorio invernale nel più breve tempo possibile. La struttura è arrivata da Salerno, mentre il riscaldatore da Grosseto e necessitava di una verifica della funzionalità prima di poter essere messo in funzione. Ora che le temperature sono scese, però, possiamo annunciare la buona notizia: da questa sera la tensostruttura situata nell’arena Prampolini sarà a disposizione di chiunque ne abbia bisogno. Sul posto sono presenti gli operatori della cooperativa Astrolabio e i volontari, che ringrazio di cuore per lo spirito con cui intraprenderanno questa avventura. Stiamo lavorando per aprire un dormitorio straordinario con sede fissa, disponibile sia con il rigido clima invernale che con quello torrido estivo. L’obiettivo è quello di tutelare la fascia di popolazione più esposta al freddo dell’inverno e, indirettamente, l’intera collettività in quanto il dormitorio invernale rappresenta un importante punto di monitoraggio della salute di soggetti che insistono sul territorio comunale, non altrimenti intercettabili” ha affermato l’assessore ai Servizi sociali Michele Nasso.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Terracina – Collegamenti con le isole: la maggioranza risponde a Di Sauro

"Da subito ci siamo mossi per impedire che il nostro porto venisse escluso dal trasporto merci per le isole"

Turismo, Palazzo: “Congratulazioni a nuovi vertici Enit, pronti a collaborare”

"Forte del supporto del Ministero del Turismo, si prospetta un futuro di pieno rilancio del turismo in Italia e nella nostra regione"

Sanità, rinnovato accordo per mille euro al mese ai medici di pronto soccorso

Il provvedimento è frutto di un accordo tra la Direzione Salute e Integrazione sociosanitaria e le organizzazioni sindacali

Agricoltura, stanziati 150mila euro per lotta biologica a cimice asiatica e moscerino dei piccoli frutti

Il provvedimento affida all'Agenzia regionale per lo Sviluppo e l'Innovazione dell'Agricoltura l'attivazione e la gestione dei progetti

Rete dei musei, a Piana delle Orme la firma del protocollo d’intesa

"La Rete dei musei ci dà un’ulteriore carica per affrontare l’audizione al Ministero della Cultura per la Capitale Italiana della cultura"

Regione – Carceri, Regimenti: “Investire nel reinserimento sociale dei detenuti”

"Il carcere non può essere solo uno strumento di punizione, ma deve avere come scopo primario quello di reinserire il colpevole nella società"
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -