80 anni dall’arrivo delle truppe alleate a Fondi: un monumento per ricordare le 700 vittime

Lunedì 20 maggio giornata di celebrazioni con la Banda del Comando Artiglieria Contraerei di Sabaudia, mezzi militari, mostre, convegni

Ricorre, quest’anno, l’80esimo anniversario dall’arrivo delle truppe alleate a Fondi: giorni durissimi per la città durante i quali si susseguirono 58 disastrosi bombardamenti che causarono circa 700 vittime tra i civili. Per celebrare la giornata storica ma anche per ricordare i concittadini tragicamente scomparsi, il Comune di Fondi, in collaborazione con l’Associazione “Confronto” ha organizzato un intenso programma.

Lunedì 20 maggio, data esatta dell’80esimo anniversario dell’ingresso delle truppe in città, la giornata prenderà il via con l’esibizione della Banda del Comando Artiglieria Contraerei di Sabaudia, un complesso ormai storico, fondato nel 1970 e oggi composto da 35 elementi. Saranno inoltre presenti due mezzi militari nonché gli agenti della Polizia Locale con gonfalone e divise d’epoca e le più importanti autorità militari e civili del territorio.

Il programma entrerà nel vivo con l’inaugurazione del monumento in memoria delle 700 vittime: un’effigie frutto dell’estro creativo degli studenti della città che hanno partecipato ad un concorso grafico-pittorico, sul tema della pace, nell’ambito delle iniziative promosse dal Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze.  Il lavoro di tutti gli istituti è stato premiato con un riconoscimento in denaro ma, vagliate tutte le proposte, la giuria presieduta dalla dirigente Erminia Ferrara e composta dal giornalista nonché presidente dell’Associazione “Confronto” Carlo Alberoni e dalla professoressa Maria Luigia Marino, ha decretato vincitore il lavoro dell’Amante. 

“La simbologia adottata – recitano le motivazioni – ha dei contenuti molto profondi che testimoniano la ferma volontà di far rinascere la speranza su terreni arsi e inariditi dalle morti civili. Il percorso individuale di analisi personale si coniuga con una visione più generale ancorata ad elementi di notevole originalità, coniugando tecnica stilistica e apporto individuale. L’opera merita la realizzazione e la collocazione in maniera permanente”. Il monumento, fatto realizzare dall’ingegnere e artista di Coreno Ausonio Alessandro Costanzo, verrà posizionato in via Vitruvio Vacco, in un punto adiacente all’ex forno di Gennaro Tammetta dove, il 19 gennaio 1944, trovarono la morte 17 concittadini a causa bombardamento Alleato. L’iniziativa è stata condivisa dal presidente del Consiglio comunale di Fondi Giulio Mastrobattista a seguito anche di una mozione per la pace in Medioriente approvata all’unanimità il 30 novembre del 2023. All’evento di inaugurazione del monumento, oltre alle autorità cittadine e militari, saranno presenti alcuni membri della famiglia Tammetta.

Il programma proseguirà presso il Castello Caetani dove saranno esposti armamenti e uniformi di entrambi gli schieramenti che hanno partecipato all’occupazione e alla liberazione della Piana di Fondi. Non solo. Sarà allestita anche una mostra con divise militari statunitensi e tedesche e con foto inedite. Un convegno sui giorni di guerra a Fondi approfondirà i temi dell’anniversario.

«Nonostante siano trascorsi ormai 80 anni – commenta il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto – si tratta di una ricorrenza molto sentita in città. Tanti concittadini anziani ancora oggi hanno un vivo ricordo di quei giorni drammatici in cui persero la vita amici, familiari e conoscenti. I bombardamenti, il terrore, i morsi della fame: sono sentimenti ancora nitidi e dolorosi per chi li può raccontare come per chi li ha ascoltati dalle narrazioni dei genitori o dei nonni. Siamo contenti di poter tramandare tutto questo, affinché quanto accaduto non si ripeta mai più, alle giovani generazioni che, partecipando al concorso, hanno rivissuto e ristudiato momenti drammatici, purtroppo ancora troppo attuali. Complimenti vivissimi all’istituto Amante che ha realizzato il progetto vincitore ma anche a tutte le altre scuole partecipanti, autrici di bozzetti carichi di significato e compartecipazione».

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Successo per gli open day delle carte d’identità: rilasciati 564 documenti

Gli open day sono stati organizzati in vista delle consultazioni per le elezioni dei membri del Parlamento Europeo dell’8 e 9 giugno

Cori – Seminario di formazione e selezione organizzato dall’Istituto di studi federalisti A. Spinelli

Il Seminario di formazione e di selezione degli studenti di scuola superiore del Lazio è finalizzato al Seminario nazionale di Ventotene

Terracina – Manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, stipulato il contratto

Si è passati infatti da una previsione originaria di poco più di un milione di euro agli attuali oltre 4 milioni di euro

Agricoltura, Righini: “Con nuovo presidente Zelli continueremo a dare le giuste risposte al settore”

"Un ringraziamento ai colleghi della commissione Agricoltura che hanno contribuito ad eleggere un presidente in continuità con la gestione"

Cisterna – Al via i lavori di risanamento delle facciate esterne della scuola di Isolabella

Prevista la raschiatura della vecchia tinta, la stuccatura e la nuova tinteggiatura delle pareti, degli aggetti e dei cornicioni

Sezze – Dal Ministero della Cultura 1,1 milioni di euro per il Monastero delle Clarisse

Il sindaco Lucidi: "A piccoli passi cerchiamo di ottenere risorse per riportare alla luce un bene prezioso per la comunità"
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -