Torna la social card da 500 euro, cos’è e come ottenerla

Torna la carta prepagata a sostegno delle famiglie più 'povere': a disposizione 500 euro per l'acquisto di beni di prima necessità e benzina

Torna la ‘social card’ a sostegno delle famiglie meno abbienti: la carta prepagata vale 500 euro (40 in più dello scorso anno) e si può richiedere con un Isee al di sotto di 15.000 euro. La card, in questa nuova edizione, si chiama “Dedicata a te” e i soldi arriveranno a settembre. La card potrà essere utilizzata per acquisti di vario tipo, tra cui la spesa (ma solo beni di prima necessità) e la benzina, oppure per gli abbonamenti al trasporto pubblico.

Il decreto

Il decreto che prevede la misura delle card è stato firmato dai ministeri dell’Agricoltura, delle Imprese, del Lavoro e dell’Economia. Nel testo, si dice che sono “sempre più necessarie politiche a favore delle famiglie numerose, anche per contrastare la crisi demografica“. Per la misura sono stati stanziati 600 milioni in legge di bilancio. A questi si aggiungono i 50 milioni avanzati dall’iniziativa nel 2023.

I requisiti

Quello dell’Isee inferiore a 15.000 euro non è l’unico requisito per avere accesso alla misura di sostegno anti-povertà decisa dal governo Meloni: la famiglia, infatti, deve essere composta almeno da tre persone, i componenti devono essere residenti in Italia e nessuno deve percepire altri sostegni (come ad esempio cassa integrazione o assegno di inclusione).

Quante card e quando saranno operative

I soldi saranno disponibili a settembre, momento in cui le card diventeranno operative e potranno essere ritirate negli uffici postali abilitati. Prima infatti verranno individuati i beneficiari. Ecco come: entro un mese dalla pubblicazione del decreto, l’Inps fornirà ai Comuni gli elenchi dei beneficiari. Il numero complessivo delle carte assegnabili dovrebbe essere di 1.330.000, quindi 30.000 in più dello scorso anno. Sarà il Comune a informare i cittadini aventi diritto dell’emissione delle card acquisti per loro. Non vanno presentate domande o richieste online. – Fonte Agenzia Dire www.dire.it –

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

“Gli alieni sono tra noi”: lo studio di Harvard sui ‘criptoterrestri’ tra scetticismo e polemiche

I ricercatori, consapevoli dello scetticismo all’interno della comunità scientifica, chiedono una mentalità aperta nell'analisi dei risultati

Marevivo e Parco del Circeo: siglato accordo per la tutela ambientale

L’accordo siglato dalla Presidente di Marevivo Rosalba Giugni e dal Commissario Straordinario del Parco Emanuela Zappone

Panathlon presenta la conferenza “Le Olimpiadi dell’aria”

Ideatore della proposta Euro Rossi, ex Capo Ufficio Storico dell'Aeronautica ed ex Presidente della Commissione italiana di Storia Militare

Botticelle nella Capitale: Oipa chiede al Campidoglio di avviare una trattativa per la conversione delle licenze

L’associazione si è fatta promotrice anche di una petizione online che chiede al ministro Salvini lo stop ai veicoli a trazione animale

San Felice Circeo – Ordinata l’apertura del cancello in via delle Batterie

La decisione al fine di tutelare la necessità di garantire un tempestivo e libero intervento dei mezzi di soccorso in caso di necessità

Le invenzioni che hanno rivoluzionato il mondo: la lista delle più celebri del XX secolo

Le invenzioni del ‘900 hanno avuto un impatto profondo sulla società, influenzando ogni aspetto della nostra vita quotidiana
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -