Sfonda una vetrina per rubare in un negozio: arrestato uno straniero irregolare

Latina - Dagli accertamenti è emersa la irregolarità della presenza sul territorio nazionale, in quanto privo di permesso di soggiorno

I poliziotti della squadra volante hanno tratto in arresto in flagranza di reato uno straniero, senza fissa dimora, che questa notte si è reso responsabile di furto presso un esercizio commerciale del centro cittadino di Latina e danneggiamento aggravato.

Gli agenti, ricevuta la segnalazione della sala operativa, sono immediatamente giunti sul posto, lì trovandovi l’uomo, che aveva infranto la vetrina e stava tentando di scappare attraverso i vetri infranti. Senza esitazione i poliziotti lo hanno bloccato e nonostante il tentativo di divincolarsi dalla presa, lo hanno tratto in arresto.

L’uomo, già conosciuto agli operanti in quanto già presunto responsabile di altri episodi di furto, non ha tenuto un atteggiamento collaborativo ma anzi, appena condotto vicino all’auto di servizio, ha iniziato a colpire la portiera, danneggiando la parte del finestrino.

La particolare celerità dell’intervento dei poliziotti ha consentito che si evitasse la fuga del responsabile, poi condotto presso gli Uffici di polizia dove, in considerazione della mancanza di documenti, è stato sottoposto a fotosegnalamento per le procedure di identificazione.

Dagli accertamenti identificativi è emersa la irregolarità della sua presenza sul territorio nazionale, in quanto privo di permesso di soggiorno e di richieste di protezione internazionale; a suo carico, inoltre, sono risultati due provvedimenti di espulsione uno del 2022 e uno del 2023.

L’uomo, terminate le formalità di rito, è stato associato alle camere di sicurezza della Questura a disposizione dell’Autorità Giudiziaria ed in attesa della celebrazione del rito per direttissima previsto per giornata di domani, quando il giudice valuterà anche in riferimento all’avanzata richiesta di nulla osta per l’attivazione delle procedure volte al rimpatrio dell’irregolare.

Si ricorda che, essendo il procedimento nella fase delle indagini preliminari, vige la presunzione di innocenza per l’indagato.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Tentano di occupare una casa dell’Ater, l’intervento

L'immobile in via Virgilio è destinato ad essere demolito a breve per realizzare una palazzina nuova da mettere a disposizione

Incidente sul lavoro, la Regione pagherà le spese funebri Satnam Singh

La Regione Lazio ribadisce la ferma condanna per l’accaduto, confermando il suo impegno nella lotta al caporalato

Atti vandalici contro i cestini gettacarta, la denuncia

Le segnalazioni di ABC Latina in riferimento al fatto che negli ultimi giorni ci sono stati numerosi episodi di vandalismo

Ai domiciliari per stalking, manomette il braccialetto elettronico: arrestato 54enne

Priverno - Il provvedimento perché, il 16 giugno, il 54enne ha manomesso il dispositivo di controllo elettronico

Morte Satnam Singh, Celentano: “Lotta contro la piaga del caporalato”

"L’episodio avvenuto nella nostra città costituisce una violazione dei diritti umani fondamentali, della dignità umana"

Braccio staccato da un macchinario, è morto al San Camillo Satnam Singh

Per il 31enne non c'è stato nulla da fare. L'uomo è morto all'ospedale San Camillo dove era stato elitrasportato
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -