Minorenni scomparse da Civitavecchia: lieto fine per Elisa e Maria

Erano scomparse ieri da casa senza dare più notizie. Si tratta di due adolescenti, poco più che bambine, di 12 e 14 anni di Civitavecchia

Erano scomparse ieri da casa senza dare più notizie. Si tratta di due adolescenti, poco più che bambine, di 12 e 14 anni di Civitavecchia. Elisa Comparone e Maria Radu sono state ritrovate e Sezze. La Comparone è stata accompagnata presso la caserma dei carabinieri di Sezze dal genitore di uno dei ragazzi con cui, a quanto pare, era scappata a Roma. Il comando provinciale dei carabinieri di Latina ha poi comunicato il ritrovamento anche dell’altra giovanissima, senza specificare, però, se le ragazze fossero insieme oppure no. Una bella notizia condivisa attraverso Facebook dalla mamma di Elisa, Rosa Funciello, che ha scritto: “Sto arrivando”.

Elisa e Maria erano scomparse dalla serata di martedì. Le ricerche avviate dalle forze dell’ordine, polizia (alle quale i famigliari si sono rivolti per denunciare la scomparsa) e carabinieri nelle ultime 24 ore si erano concentrate sia su Civitavecchia sia su Roma. Le due adolescenti avevano detto ai rispettivi genitori che avrebbero trascorso insieme la notte tra martedì e mercoledì, ma nelle prime ore di ieri mattina, una delle due aveva pubblicato una storia su Instagram: la cellula di un telefonino era stata agganciata in una zona di Roma nord. Tantissimi i messaggi di ricerca postati sui social network.

«Dove sei figlia mia – si legge nel messaggio postato la scorsa notta da Rosa Funciello la mamma di Elisa – ritorna da noi, tutto si risolve. Non è successo niente. Fatti viva. Ti aspettiamo tutti a braccia aperte». Poi il lieto fine.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Minaccia l’ex e i familiari perché non accetta la fine della relazione: arrestato un 23enne

Cisterna - L'uomo rintracciato presso la sua abitazione, tentava invano di sottrarsi ai Carabinieri nascondendosi all’interno di un armadio

Priverno – Incidente della notte a causa dell’asfalto bagnato: ferita una 21enne di Roccagorga

La donna mentre stava guidando, a causa delle avverse condizioni atmosferiche, ha perso il controllo dell’autovettura

Anni di violenze verso la ex e la minaccia di togliersi la vita con i figli: arrestato

Latina - L'uomo è stato arrestato dopo aver minacciato di schiantarsi con l'auto con a bordo i figli avuti con l'ex

Morti sul lavoro, nel primo mese del 2024 già 45 vittime: crescono le denunce di infortunio

Il report dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro e Ambiente Vega Engineering. Il settore delle costruzioni quello più colpito

Trovato in casa della madre nonostante il divieto, in manette un 54enne

Priverno - Secondo le ricostruzioni dei Carabinieri l'uomo avrebbe violato il provvedimento 4 volte nel mese di febbraio

Spaccio e rapporti con la criminalità organizzata, scattano due misure di sorveglianza speciale

Indagine portata avanti dai poliziotti del Commissariato di Gaeta, in collaborazione con la sezione della Divisione Polizia Anticrimine
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -