Sezze – Spaventoso incendio a ridosso della statale: strada chiusa e traffico paralizzato

Un vasto incendio di sterpaglie, l'ennesimo di questo scorcio di estate che rischia di mettere in crisi il paese, quello di ieri allo Scalo

Un incendio di sterpaglie, l’ennesimo di questo primo scorcio di estate (anche se da calendario la stagione dovrebbe partire il 21 giugno..) che rischia di mettere in crisi un intero paese, quello sviluppatosi ieri a Sezze Scalo.

Le fiamme, partite intorno alle 14 e 30 dal bordo della sede ferroviaria (tanto è vero che per diverse ore il traffico ferroviario tra Sezze e Priverno è rimasto bloccato), sono state portate dal vento prima verso il lago Mole muti e, quindi, a ridosso del nuovo tratto della strada statale 156.

La strada, al momento, è chiusa. I tecnici di Anas stanno facendo delle verifiche strutturali perché nel rogo sono andati in fiamme alcuni spessi rivestimenti in poliestere messi a protezione dei piloni di cemento che sostengono la strada rialzata. Incendio, per altro, ancora in corso. Le alte temperature prodotte dal rogo di questi pannelli potrebbero, quindi, aver compromesso l’integrità strutturale della sede stradale che, come detto, resta chiusa.

Il traffico veicolare, quindi, è stato deviato lungo il vecchio tracciato della 156 e, quindi, proprio a Sezze Scalo, con le conseguenze che tutti possono immaginare. Come se non bastasse, le esalazioni emanate dall’incendio del sopra citato rivestimento, hanno costretto soprattutto gli abitanti dello Scalo, a tenere le finestre chiuse praticamente per tutta la giornata di ieri e tutta la notte.

La situazione dell’aria, questa mattina, sembrava migliorata, con la densa nube di fumo nero che si è mano mano diradata. Resta il problema degli ingorghi. E’ apparso subito evidente, infatti, che la situazione non sia sopportabile. Si spera che i tempi di ripristino dell’importante arteria possano essere più rapidi possibile.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Cisterna si ferma per l’ultimo saluto a Nicoletta e Renèe

Tutta la città si è stretta nel lutto e nel dolore della famiglia. Nicoletta e Renèe saranno tumulate nel cimitero di Cisterna

Colosseo e Palazzo di Vetro, gruppo interforze al lavoro

"È interesse dell’amministrazione comunale rimuovere le condizioni di criticità ad alto rischio sociale", commenta il sindaco

Rapina un negozio e picchia il titolare, arrestato un 35enne

Sabaudia - Nel corso della rapina l'uomo rubava anche 60 euro al titolare del negozio. Arrestato in flagranza

Due rapine in due giorni in periferia, indagini in corso

Latina - Colpiti un'attività ricettiva in zona Ferriere e un negozio di prodotti per la casa a Borgo Montello

Controlli ad “Alto Impatto”: sanzionata un’attività e denunciato un giovane armato

Latina - Inoltre, sottoposti a controllo della circolazione stradale 25 persone e 13 veicoli con 3 contravvenzioni al codice della strada

Regione – Due detenuti anziani e malati morti nel giro di poche ore: aperta un’inchiesta

Il Garante Anastasia denuncia: "L'incompatibilità della detenzione con le malattie gravi". Ora sarà la Procura a fare luce sui decessi
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -