Prende forma a Fondi il Centro Diurno e Caffè Alzheimer del Sovrambito LT4+LT5

In via Occorsio gli spazi per un massimo di 30 persone affette da questa malattia neurodegenerativa e per i rispettivi familiari

Sono ufficialmente partiti i lavori per l’apertura di un Centro Diurno e Caffè Alzheimer: uno spazio interamente dedicato alle persone con questa patologia neurodegenerativa e ai rispettivi caregiver residenti nei comuni del Sovrambito LT4 (Campodimele, Fondi, Lenola, Monte San Biagio, San Felice Circeo, Sperlonga e Terracina) + LT5 (Castelforte, Formia, Gaeta, Itri, Minturno, Ponza, Santi Cosma e Damiano, Spigno Saturnia e Ventotene). Locali interni, esterni, un ampio giardino e un comodo parcheggio: la nuova struttura, che sta prendendo forma in via Occorsio a Fondi, sarà gestita dalla cooperativa sociale Ninfea di Sabaudia, che si è aggiudicata l’avviso di coprogettazione, e potrà ospitare fino a 30 persone.

«In qualità di sindaco del Comune capofila del Sovrambito – spiega il primo cittadino Beniamino Maschietto – ieri sono andato, assieme alla dirigente Erminia Ferrara, all’assessore ai Servizi Sociali Sonia Notarberardino e alla presidente della commissione competente Daniela De Bonis, a visionare la struttura. L’ampiezza, i colori e la suddivisione degli ambienti consentono già di immaginare un luogo ideale per accogliere i malati di Alzheimer, un posto positivo non solo per i diretti interessati ma anche per i rispettivi familiari. Questi ultimi, infatti, non solo potranno lasciare i propri cari in un posto confortevole e stimolante ma potranno anche partecipare a corsi di supporto e formazione loro dedicati». Il progetto, riservato a 16 Comuni, è in fase di realizzazione grazie ad una quota parte delle risorse del Fondo per le Non Autosufficienze (FNA), assegnate dalla Regione Lazio al Sovrambito.

Molteplici gli obiettivi del progetto: favorire la permanenza della persona affetta da malattia di Alzheimer nel contesto sociale e familiare di appartenenza, contrastare la perdita progressiva dell’autonomia psicofisica e delle capacità cognitive residue, sostenere la famiglia nel carico psicofisico, emotivo ed affettivo, contenere i costi assistenziali a lungo termine ritardando o evitando il ricorso all’istituzionalizzazione, limitare il ricorso improprio ai ricoveri ospedalieri, rafforzare e favorire interventi adeguati nelle situazioni di emergenza e di supporto nel contesto familiare e contrastare l’isolamento e l’emarginazione sociale delle famiglie e dei loro cari con patologie cognitive degenerative ma anche consolidare sul territorio la sinergia tra gli attori pubblici e privati con e nella comunità. La struttura, facilmente accessibile, comprende il Centro Diurno vero e proprio, il Caffè Alzheimer per attività finalizzate al sollievo dei caregiver familiari e uno spazio all’aperto come fonte di stimolazione sensoriale per favorire l’orientamento, la memoria e il mantenimento delle capacità funzionali residue dell’ospite.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Focus sulla filiera del grano, domani l’evento di Confagricoltura e Festa della Mietitura

L’appuntamento è alle 17:30 con il talk di approfondimento e la presentazione dell’ottava edizione della manifestazione di Chiesuola

Erosione costiera, stanziati 450mila euro per i comuni di Pomezia e Fiumicino

L'assessore Righini: "Nostra intenzione far partire al più presto i lavori di ripascimento in vista della stagione estiva"

Ventotene – Mobilità sostenibile, pubblicato l’avviso per gli incentivi

Prevista l’assegnazione di un contributo per l’acquisto di un mezzo elettrico, si va dai cittadini e dalle cittadine

Aprilia Città del Vino, il Sindaco riceve il Vicepresidente in vista dell’adesione

La visita del sindaco di Nemi Alberto Bertucci presso la sede comunale di piazza Roma è stata l’occasione per discutere gli ultimi dettagli

Anniversario della morte di Falcone, Regimenti: “Cultura mafiosa può essere sconfitta”

"Istituzioni, cittadini, società civile hanno il dovere di proseguire quell’impegno con lo stesso coraggio e determinazione"

La dieta? La fanno quasi tutti, ma è sempre più ‘fai da te’. I nuovi trend

Sempre più italiani stanno attenti a cosa e quanto mangiano. Ma la maggior parte si affida al 'fai da te' o ai consigli di amici e parenti
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -