Morta dopo essere stata dimessa dal pronto soccorso, si indaga per omicidio colposo

Il sostituto procuratore del tribunale di Cassino ha aperto un fascicolo per omicidio colposo in relazione alla morte di Lucia Chiarelli di Formia

Il sostituto procuratore del tribunale di Cassino, Marina Marra, ha voluto aprire un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti in relazione alla morte, avvenuta lo scorso 11 luglio, di Lucia Chiarelli.

La donna di Formia, che aveva 69 anni, era giunta al pronto soccorso dell’ospedale Dono Svizzero con un forte dolore al petto e alla zona toracica sinistra, ma era stata dimessa dopo un’ora e mezzo. I medici avevano associato i sintomi alla sua positività, accertata tramite tampone, al covid.

La procura vuole ricostruire i fatti accaduti in quel lasso di tempo, e nelle due ore successive prima, quindi, della morte della donna nella sua casa di via Cassio. Per questo i carabinieri hanno provveduto al sequestro della cartella clinica della vittima. Non solo. Il sostituto Procuratore ha disposto, su richiesta dei familiari della vittima, un accertamento tecnico non ripetibile per chiarire le cause del decesso.

Su questo decesso sono stati promossi due Audit la direzione salute della Regione Lazio e l’Asl di Latina che hanno offerto la massima collaborazione con l’autorità inquirente che, nel frattempo, si è subito attivata.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Rapina un negozio e picchia il titolare, arrestato un 35enne

Sabaudia - Nel corso della rapina l'uomo rubava anche 60 euro al titolare del negozio. Arrestato in flagranza

Due rapine in due giorni in periferia, indagini in corso

Latina - Colpiti un'attività ricettiva in zona Ferriere e un negozio di prodotti per la casa a Borgo Montello

Controlli ad “Alto Impatto”: sanzionata un’attività e denunciato un giovane armato

Latina - Inoltre, sottoposti a controllo della circolazione stradale 25 persone e 13 veicoli con 3 contravvenzioni al codice della strada

Regione – Due detenuti anziani e malati morti nel giro di poche ore: aperta un’inchiesta

Il Garante Anastasia denuncia: "L'incompatibilità della detenzione con le malattie gravi". Ora sarà la Procura a fare luce sui decessi

Incendio distrugge un’azienda di calcestruzzi e bitume: indagini in corso

Aprilia - Al termine delle operazioni di spegnimento i Vigili del fuoco iniziavano la bonifica. Sconosciute le cause del rogo

Sorpresi a coltivare una piantagione di canapa e con 200 grammi di marijuana: in manette due 35enni

I Carabinieri di Borgo Sabotino hanno tratto in arresto due 35enni in flagranza del reato di coltivazione di sostanza stupefacente
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -