Furto di account Whatsapp, le vittime segnalano il ‘codice dell’inganno’

Molti cittadini stanno segnalando la ricezione di messaggi del tipo “Ciao, ti ho inviato un codice per sbaglio, potresti rimandarmelo?”

Un numero sempre crescente di cittadini sta segnalando la ricezione sul proprio smartphone di messaggi del tipo “Ciao, ti ho inviato un codice per sbaglio, potresti rimandarmelo?”, apparentemente inoltrati da contatti presenti all’interno della propria rubrica.

Molto spesso gli utenti, tratti in inganno dalla presunta conoscenza del mittente e non consapevoli della violazione del profilo, rispondono al messaggio, senza esitazione, inoltrando il codice richiesto.

In questo modo, si consente ai cybercriminali di impadronirsi dell’account WhatsApp e di sfruttare il servizio di messaggistica istantanea per compiere ulteriori frodi utilizzando il numero di telefono della vittima, nonché di avere accesso ai contatti salvati nella rubrica, innescando una sorta di “catena di Sant’Antonio”.

La Polizia Postale e delle Comunicazioni ricorda che:

  • i codici che arrivano per sms sono strettamente personali e non vanno mai condivisi, anche se richiesti da un nostro contatto o da amici e/o familiari;
  • non cliccare mai su eventuali link presenti nei messaggi di testo;
  • nel caso di messaggi sospetti, è consigliabile contattare telefonicamente il mittente per accertarsi che il suo account non sia stato violato;
  • attivare la c.d. “verifica in due passaggi” che consente di proteggere il proprio account da intrusioni esterne attraverso un ulteriore codice personale composto da sei cifre. Clicca sul seguente link per scoprire come attivarla: https://faq.whatsapp.com/269945317385609/?locale=it_IT
  •  in caso di violazione dell’ account, avvisare immediatamente i propri contatti su quanto è accaduto, per evitare che a loro volta possano diventare vittime della catena, e presentare formale denuncia presso un Ufficio di Polizia.

Come recuperare il tuo account:

  • Accedi a WhatsApp con il tuo numero di telefono e verifica il numero inserendo il codice a 6 cifre che ricevi tramite SMS;
  • Una volta inserito il codice SMS a 6 cifre, chiunque stia usando il tuo account verrà automaticamente disconnesso. Se non ricevi il codice, è possibile che la persona che sta usando il tuo account abbia attivato la verifica in due passaggi. 

Per ulteriori informazioni, seguire le istruzioni fornite da Centro Assistenza WhatsApp cliccando sul link https://faq.whatsapp.com/690494414810591/?locale=it_IT

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Anziana cade in una comunità alloggio ma i soccorsi vengono chiamati in ritardo: denunciati tre dipendenti

Latina - Denunciate due donne e un uomo classe 2003, 1950 e 1972. La 99enne è poi deceduta il 13 febbraio per emorragia celebrale

Emergenza sicurezza a Formia, i Carabinieri impegnati nei controlli del territorio

Il servizio nella notte tra il 2 e il 3 marzo. Numerose pattuglie impiegate per la supervisione della circolazione stradale

Risulta positiva all’alcool test dopo l’incidente, denunciata una 42enne

Fondi - La donna il 27 gennaio, nel Comune, era rimasta coinvolta in un sinistro stradale alla guida della sua autovettura

Supermercati sotto attacco, bottino da oltre 1000 euro: due denunce

Cisterna di Latina - Gli agenti della Polizia Locale sono riusciti a individuare e denunciare due persone per ricettazione

Tamponamento a catena sulla Pontina, traffico in tilt

L'incidente si è verificato questo pomeriggio all'altezza di Borgo Montello in direzione Latina. Sul posto la Polizia Stradale e un'ambulanza

Falsi crediti d’imposta per oltre 600mila euro, sequestro e misura interdittiva per un’impresa edile

Formia - Le indagini, consistite in acquisizioni testimoniali, mirate perquisizioni personali, locali e telematiche e riscontri sul territorio
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -