Nettuno – Demolizioni al Borgo medievale, la rabbia dei commercianti

Demoliti manufatti abusivi. Alcuni erano in piazza Colonna e subito fuori dalle mura del Borgo ormai da anni

Sono arrabbiati i commercianti del Borgo medievale di Nettuno che questa mattina sono stati obbligati (le operazioni sono iniziate alle 7 e andranno avanti per tutto il giorno) a demolire manufatti abusivi, alcuni dei quali erano in piazza Colonna e subito fuori dalle mura del Borgo, da anni.

C’è chi non ha titoli concessori, chi li ha parziali, ma le ordinanze sono chiare e son legate al fatto che le strutture non sono conformi ai titoli autorizzativi. Come sempre accade in questi casi, chi è colpito dai provvedimenti chiede che la legge sia applicata a tutti.

“Il suolo pubblico deve essere uguale per tutti, qui al Borgo come in tutto il resto della città – ci dice Anna del Bar ‘Il Gabbiano‘ – perché c’è chi può avere la veranda, chi può chiudere e appropriarsi di spazi e chi deve rimuovere una semplice tenda? Le ordinanze e le concessioni e gli spazi devono essere uguali per tutti”.

Il riferimento che fanno molti riguarda chi occupa gli spazi comuni con i tavoli, spesso sforando il consentito e anche il buon senso, ma riguarda anche chi chiude oltre l’orario previsto, trascina i tavoli e fa rumore fino a oltre le tre di notte e crea malumore anche nei residenti. Molti cittadini questa mattina si sono fermati a guardare le operazioni di bonifica e sperano che ci siano più controlli.

“Ci sono locali – ci racconta un residente – che utilizzano parti del Borgo come un deposito, io non posso credere che abbiamo delle autorizzazioni. Tante volte qui non si riesce a passare, è assurdo e c’è chi mette musica fino alle 3 di notte, non ha rispetto per i residenti, quando tolgono i tavoli li trascinano e lasciano tanta sporcizia. Chi usa il suolo pubblico e sta al centro di una città deve avere rispetto dei luoghi storici e delle persone”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Soldi in cambio di like e commenti? Non cadere nella truffa

Si tratta di una truffa che promette facili guadagni per compiere semplici attività a cui segue richiesta di denaro per sbloccare fondi

Ruba abbigliamento per 1.400 euro, denunciato un 31enne indiano

Formia - L'uomo si è reso protagonista di tre distinti furti commessi con violenza, due nel novembre del 2023 e uno più recente

Regione – 29enne operaio cade da un tetto e muore a causa dell’impatto al suolo

La tragedia si è verificata in un capannone a Campoleone, al confine tra Aprilia e Lanuvio. Indagini in corso

Incidente sul lavoro a Cisterna, ustionato mentre lavora nei campi

L'uomo stava lavorando su una trebbiatrice quando un corto circuito ha innescato le fiamme che lo hanno colpito

Estorce denaro per restituire una collana rubata: arrestato dalla Polizia

Latina - Il malvivente intimava alla vittima la consegna di 200 euro per farlo rientrare in possesso della collana

Non gli danno più da bere in un bar e dà in escandescenza, denunciato un 54enne

Sezze - All’arrivo delle forze dell'ordine il 54enne poneva resistenza e minacciava, anche di morte, i militari operanti
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -