Sabaudia – Ballottaggio al fotofinish per la poltrona di sindaco: vince Alberto Mosca

Alberto Mosca ha vinto il ballottaggio, è lui il nuovo sindaco di Sabaudia. In questo secondo turno ha ottenuto 3.487 voti

Alberto Mosca ha vinto il ballottaggio, è lui il nuovo sindaco di Sabaudia. In questo secondo turno ha ottenuto il 52,9% delle preferenze, ovvero 3.487 voti, contro i 3.106 voti dello sfidante, Maurizio Lucci, che si attesta al 47,1%. La differenza, quindi, è stata di appena 381 preferenze.

Il dato che, però, balza all’occhio, è quello riguardante il numero dei votanti. Pochi, pochissimi. Si pensi che su 15.386 aventi diritto, a scegliere il nuovo sindaco sono stati 3.487, praticamente uno su cinque… Certo, la tornata elettorale si è giocata dopo che la magistratura aveva azzerato la precedente giunta in seguito all’operazione Dune, e questa avrà di certo avuto il suo peso. Ora starà al nuovo sindaco ricucire questo strappo tra cittadini ed istituzioni.

Le coalizioni

Alberto Mosca, ricordiamo, era sostenuto da Forza Italia, Udc, Azione, Scegli Sabaudia e Città Nuova mentre Maurizio Lucci, anche lui del centro destra, aveva l’appoggio delle liste Lucci Sindaco, Obiettivo in Comune e Coraggio Italia. Al primo turno Mosca aveva ottenuto 2.683 (30.58%) mentre Lucci si era fermato a 2.133 voti (24.31%).

L’andamento del voto

E’ stata una sfida snervante. Quando mancavano appena tra seggi ancora da scrutinare, infatti, Lucci era in vantaggio, sia pur di una manciata di voti, che però sarebbero stati sufficienti. Poi il rush finale di Mosca.

Anche a Sabaudia, quindi, così come successo la scorsa primavera a Latina, per esempio, gli elettori del centrodestra hanno snobbato il turno di ‘spareggio’ (nel capoluogo, infatti, il risultato del primo turno è stato ribaltato dal ballottaggio) ma, in questo caso, la partita si giocava in casa, per cui ci sono stati ‘feriti’, certo, ma nessun ‘morto’.

Gli auguri

Tra i primi a congratularsi col nuovo primo cittadino il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale del Lazio Giuseppe Simeone, che in una nota ha scritto:”La vittoria di Alberto Mosca è la dimostrazione di come la competenza, il rigore, la passione, l’amore e la capacità di essere in sintonia con la comunità che si rappresenta si traduca in consenso. Quello di Alberto Mosca è un risultato che sottolinea le sue doti personali ma anche la sua capacità di essere guida stabile di una squadra che ha combattuto sino alla fine per raggiungere il risultato. Ha vinto un progetto politico ed hanno vinto tutti coloro che fanno parte di questa grande famiglia di moderati in cui la città si è ritrovata grazie anche ad una valida proposta politica”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Cisterna – Convocato per lunedì il Consiglio Comunale

Saranno sette i punti all'ordine del giorno che verranno discussi nel corso della seduta del 29 aprile. Seconda convocazione per martedì 30

Regolamento Imballaggi, De Meo: “PPE e Forza Italia determinati per correggere proposta”

"Questa è una grande vittoria per il sistema Italia, le cui eccellenze del Made in Italy erano state inizialmente penalizzate"

Campagna (PD): “Amministrazione Celentano sceglie di non parlare di 25 aprile: fatto inquientante”

"Su nessuno dei canali ufficiali del Comune, sito web o social, si trovano riferimenti alle iniziative locali relative al 25 aprile"

Regolamento Avvocatura comunale, l’opposizione: “Limate e minate le funzioni dell’organo”

Introdotta la lista dei reati per i quali l’Ente può costituirsi parte civile "Evidente tentativo di svilirne il ruolo a tutela di interessi"

Elezioni Europee, Adinolfi (Lega) ritira la candidatura: “Passo indietro per famiglia e lavoro”

"Dopo cinque anni di impegno in Europa, ho chiesto a Matteo Salvini e Claudio Durigon di poter fare un passo indietro"

“Giornata della Terra nell’isola pedonale dimezzata”, Lbc critica l’amministrazione

Gli esponenti: "Da una parte celebra l’ambiente insieme ai giovani e agli studenti, dall’altra toglie loro spazi vitali"
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -