Argentina, tre donne bruciate vive in una stanza d’albergo: “Uccise perché lesbiche”

Crimine d'odio nella capitale. Arrestato un 67enne che avrebbe lanciato una bomba molotov nella stanza. C'è una sopravvissuta

Buenos Aires – Crimine d’odio nella capitale dell’Argentina. Tre donne sono state bruciate vive nell’incendio di una stanza d’albergo. Le compagne dell’associazione nella quale militavano le vittime del rogo non hanno dubbi. “Le hanno uccise perché erano lesbiche”, queste le loro parole riportate dalla stampa nazionale.

La tragedia si è consumata qualche giorno fa nel quartiere di Barracas, e se in un primo momento si pensava ad un incendio provocato da una stufa difettosa, con il passare delle ore si è delineato un vero e proprio “crimine d’odio” e di “genere”. A far scoppiare il rogo è stato infatti un uomo che ha lanciato una bottiglia molotov all’interno della stanza di un hotel familiare dove vivevano le quattro donne che formavano due coppie. Una di loro è sopravvissuta.
Il principale sospettato è un vicino di stanza con cui le quattro donne apparentemente avevano frequenti discussioni. L’uomo, un 67enne, ha cercato di togliersi la vita prima di essere arrestato.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Turchia, conduttrice tv uccisa dal marito: dopo il delitto l’uomo si è tolto la vita

Ankara - L'uomo ha prima aperto il fuoco contro la consorte, poi ha rivolto l'arma, una pistola, verso se stesso

Brasile, tragedia in pista: il baby-pilota Lorenzo si schianta in moto e muore a soli 9 anni

Il giovanissimo argentino ha battuto violentemente la testa. Subito è stato soccorso ma le sue condizioni si sono aggravate fino al decesso

Orrore in Turchia, ragazza di 15 anni uccisa con 120 coltellate dall’ex fidanzato

A trovare il corpo martoriato e senza vita della giovane è stato il padre, un uomo di 54 anni, che era uscito a fare una passeggiata

Arabia Saudita, insolazione killer durante un pellegrinaggio a La Mecca: 14 morti

Le temperature avevano superato i 43 gradi. Nonostante la zona fosse attrezzata con acqua e ombrelli sono stati tanti i malori

Messico, turista muore folgorato nella vasca idromassaggio di un resort. Gravissima la moglie

La vacanza finisce in tragedia per una coppia del Texas. Una probabile scarica elettrica ha ucciso l'uomo, mentre la moglie è in ospedale

Kuwait, terribile incendio divampa in un alloggio per operai: almeno 49 morti e decine di feriti

L’edificio in questione si trovava nel distretto meridionale di Mangaf, un’area popolata da lavoratori stranieri
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -