Laura Aprati, la giornalista Rai che ha perso tutti i capelli racconta la sua battaglia contro l’alopecia

Una storia di speranza per chi lotta contro l'alopecia ma anche una denuncia contro lo stigma sociale che ancora circonda questa condizione

Laura Aprati, giornalista della Rai, è stata colpita da alopecia aerata totale ed ha perso tutti i capelli. A raccontare la sua storia il Policlinico Umberto I. “Grazie al supporto dell’equipe del Prof. Alfredo Rossi, responsabile dell’ambulatorio di tricologia del Policlinico Umberto I, Laura sta vivendo una rinascita, per via di un innovativo trattamento proveniente dagli Stati Uniti e applicato dai nostri medici. – Spiegano dall’ospedale romano – Questa è una storia di speranza per chi lotta contro l’alopecia, ma anche una denuncia contro lo stigma sociale che ancora circonda questa condizione. È un appello affinché il Servizio Sanitario Nazionale riconosca la malattia e per rendere le parrucche meno costose per chi perde i capelli a causa di condizioni mediche.

Laura condivide: “La mia alopecia è stata scatenata dalla fibromialgia. La perdita dei capelli ha pesato enormemente sul mio stato psicologico, costringendomi a nascondermi dietro una parrucca per mantenere il mio lavoro. Ma la solidarietà di colleghi e amici medici, e la possibilità di accedere a cure efficaci, hanno cambiato la mia vita.”

Dopo un periodo di isolamento e frustrazione, la giornalista ha trovato forza e conforto grazie a un nuovo approccio alla vita e al supporto di persone come Giusy Giambertone, che realizza parrucche innovative per aiutare chi soffre di perdita dei capelli a causa di trattamenti chemioterapici.

Laura ha voluto lasciare questo messaggio al Policlinico affinché tutti possano prendere consapevolezza: “Ho affrontato l’alopecia tra parrucca e lavoro fino a quando non ho incontrato il professor Alfredo Rossi, responsabile dell’ambulatorio di tricologia del Policlinico Umberto I, e il suo team. Grazie a loro, ho avuto accesso a un nuovo trattamento dagli Stati Uniti, iniziato l’anno scorso, che ha portato a notevoli miglioramenti. Presto potrò lasciare la parrucca, mentre le mie ciglia sono già ricresciute. Rivedermi con i miei capelli è stata un’emozione incredibile. Sono di nuovo io”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l'intento di offrire al territorio "Una voce oltre la notizia". Nasce dall'esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti!

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Flavia operata d’urgenza a 16 anni, la lettera di papà Luca ai medici che l’hanno salvata

Luca ha scelto di ricambiare in prima persona, andando a donare il plasma dopo la fine della degenza della figlia durata dieci giorni

Melanoma uveale, raro e letale: ecco le nuove linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità

Un tumore raro che ha una elevata tendenza a dare metastasi, in particolare al fegato, con conseguente alta mortalità

Trapianti, il San Camillo si conferma eccellenza: il Centro regionale ottiene la certificazione ASHI

Il prestigioso riconoscimento è stato riconfermato quest'anno al Laboratorio di Tipizzazione tissutale ed immunologia dei trapianti

Regione, Regimenti: “Protocollo con ordine psicologi per cultura prevenzione salute mentale”

"La salute mentale è oggi una emergenza molto sentita dai cittadini, come testimonia il successo del bonus psicologo"

Con la Prevenzione puoi giocare d’anticipo, l’incontro a Cisterna

Appuntamento fissato per giovedì 16 maggio alle ore 17 con l'incontro organizzato dall’ANDOS comitato di Latina ODV

Tumori, Ecosfera Servizi a Race for the Cure: “Crediamo e sosteniamo la prevenzione”

L’evento celebrato a Roma ha accolto migliaia di persone da tutto il Paese per sostenere i temi della prevenzione e della ricerca
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -
- Pubblicità -